Discover Venezuela



Muoversi in Venezuela
Cultura
Cibi e bevande
Festività nazionali
Previsioni metereologiche
Popolazione
Link utili:

Ministero della Salute Venezuelano

Informazioni aggiornate dal Ministero degli Esteri Italiano

Richiedi info
Altre aree:

INSERISCI LA TUA AGENZIA DI VIAGGI SU QUESTO SITO
 
SPONSOR:
Tuscany Villas
Agenzia Immobiliare Forte dei Marmi
Tuscany-charming
Subweb Consulting Internet Solutions
Tour India With Driver
Locanda Podere il Riposo


Situazione sanitaria

Situazione sanitaria
Durante la stagione delle piogge occorre prevedere misure di prevenzione dal DENGUE, malattia che presente in particolare l'area caraibica e sub-tropicale americana, assumendo forma epidemica in Venezuela, Paese in America Latina tra i piu' colpiti. Il virus del dengue, propagato da una zanzara (Aedes Aegypti) che prolifera nelle zone umide e nelle acque stagnanti, puo' diffondersi con celerita', in particolare durante la stagione delle pioggie, a causa della scarsita' di acqua potabile nelle aree piu' densamente abitate che obbliga soprattutto parte della popolazione a servirsi di serbatoi d'acqua di riserva, spesso improvvisati, che costituiscono l'habitat ideale della zanzara. Si e' registrato di recente un notevole incremento del numero di persone colpite dalla malattia anche nella regione metropolitana di Caracas.

In tale contesto si raccomanda di adottare le misure di prevenzione del caso (zanzariere, di prodotti repellenti ecc.), adeguati protettori solari adatti all'irradiazione dei tropici e di farmaci per disturbi intestinali. In caso di febbre è sempre opportuno sottoporsi a visita sanitaria per evitare un uso improprio di farmaci a base di acido-acetilsalicilico (aspirina e affini) controindicati per il dengue. Quest'ultimo si manifesta sia nella forma classica che in quella piu' pericolosa detta " dengue emorragico". Il dengue classico puo' manifestarsi con stati febbrili anche elevati che possono essere facilmente confusi con una influenza, dolori di testa, dolori intraoculari e muscolari in genere,diarrea, vomito. Il dengue emorragico compromette la coagulazione sanguinea e può porre in serio pericolo la vita del malato (si manifestarsi anche attraverso eruzioni cutanee).

Si registra negli ultimi tempi, in particolare negli Stati di Bolívar,di Sucre e del Delta Amacuro, una recrudescenza della MALARIA, anch'essa trasmessa da una zanzara presente nel sud del Paese e nelle foreste amazzoniche. E' opportuno rammentare inoltre il tendenziale aumento del numero di casi di AIDS(HIV).

Si raccomanda vivamente, anche nelle aree cittadine, di bere acqua minerale o comunque imbottigliata e di evitare i cibi crudi.

E' vivamente consigliabile inoltre che il turista entri nel Paese munito di assicurazione sanitaria internazionale . Ciò in considerazione degli elevati costi delle strutture sanitarie private a fronte di una sostanziale inadeguatezza di quelle pubbliche, dove si registra una sempre più accentuata carenza di farmaci e di supporti terapeutici. In queste strutture sono stati frequentemente segnalati furti degli effetti personali dei ricoverati.

RIMPATRI D'EMERGENZA

Si registra un tendenziale incremento delle richieste di rimpatrio d'emergenza da parte del visitatore temporaneo, spesso vittima di furto o rapina ed una diffusa tendenza da parte dello stesso a considerare il rimpatrio come atto comunque dovuto, a spese dell'Erario, dal competente Ufficio Consolare. Com'è noto invece la normativa prevede che per poter accogliere la richiesta di rimpatrio,venga certificato lo stato di effettiva necessità economica del visitatore temporaneo, alla quale non possa assolutamente sopperirsi nemmeno con aiuti da parte dei familiari in Italia (rimesse valutarie)o in altra maniera.